WELCOME!!!!!!!







NON C'E' TRUCCO E NON C'E' INGANNO... IO ME TE MAGNO!!!

venerdì 5 giugno 2009

CLAFOUTIS ALLE CILIEGIE

Nel nostro giardino abbiamo la bellezza di 3 piante di ciliegie, in questo periodo non vi so dire quante ce ne sono in giro per casa. Come tutti sanno una tira l'altra e a mangiarne una cesta ci vuole molto meno di quello che uno potrebbe immaginare.
Mia madre poi se la frutta la paga allora mi incita a stare attenta alla linea, invece nel caso in cui venga dalle nostre piante allora mi spinge a mangiarne fino allo sfinimento. La lascia lavata, belle invitante sul tavolo della cucina appena vede che rientro in casa accaldata ed io porca miseria alle ciligie non so proprio resistere e cado nei suoi sordidi tranelli.
Ieri un nostro vicino che con noi è sempre molto gentile, non ci crederete, ma ce ne ha portate una busta intera delle sue...a quel punto ho deciso di dar loro almeno una connotazione diversa e così coinvolgendo mia sorella ho fatto un dolce dalla consistenza che mi ha molto colpito dalla prima volta che sul blog di cucina giallozafferano ne ho letto la ricetta e che volevo provare già da parecchio tempo: il Clafoutis. Io ne ho fatta mezza dose perchè era un esperimento.






INGREDIENTI:

300g di ciliegie

45g di farina 00

100ml di latte

1 cucchiaio di Rum

2 uova piccole

1 bustina di vamillina

50g di zucchero

1 pizzico di sale

PROCEDIMENTO:

Innanzitutto imburrare bene una pirofila dai bordi bassi e cospargere di zucchero anche sui lati.

Accendere il forno a 180°.

Lavare le ciliegie, denocciolarle e anche se nella ricetta non era previsto io le ho un pò dolcificate con dello zucchero a velo.

In una terrina sbattere le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso, con il doppio del volume iniziale.

Aggiungere la vanillina e la farina setacciata, incorporandola bene con un cucchiaio.

Aggiungere il latte poco alla volta mescolando delicatamente ed il rhum.

Ora disporre sul fondo della pirofila le ciliegie in modo uniforme e versare sopra la pastella.

Lasciare in forno per circa 40 minuti, finchè non diventerà soffice e ben dorato.

Spolverizzare con zucchero a velo e servire tiepido.



mercoledì 3 giugno 2009

DOLCE FREDDO DI NONNA REGINA

Questo dolce che tutt'ora in casa mia per le feste non manca mai, è per me il ricordo della mia specialissima nonna Regina.
E' una botta di calorie, ma è così buono che nemmeno io , che cerco sempre di non strafare riesco a resistere, quindi se vi piace il caffè e non avete problemi di calorie vi invito a provarlo!

INGREDIENTI:
60 biscotti oro saiwa
8 cucchiai di zucchero
170g burro
2 tuorli
1 cucciaio di cognac
1 cucchiaio di sambuca
4 tazzine di caffè
cacao dolce q.b.

PROCEDIMENTO:

Lasciare ammorbidire il burro a temperatura ambiente, quindi lavorare con lo zucchero finchè non diventi una crema.

Unire i due tuorli e lavorare ancora finchè non si amalgamano perfettamente.

Togliere una piccola parte di questa crema, in modo da poterla utilizzare per le rifiniture ed unire un cucchiaio di sambuca e cacao dolce fichè non diventi bella cioccolatosa.

Sulla crema rimasta aggiungere un cucchiaio di cognac (se non vi piace il gusto un pò alcolico, potete anche ometterlo) e mischiare bene.

Prendere un vassoio e dopo aver bagnato da ambo i lati i biscotti (piuttosto velocemente, in modo che non si inzuppino troppo) adagiarli sul vassoio facendo cinque file da quattro biscotti (vedere foto), quindi stendere un leggero strato di crema al burro.

Ora alternare un altro strato di biscotti e uno di crema, fino ad ottenere tre strati di biscotti ricoperti di crema. Cercate di coprire anche la parte esterna del dolce. L'ultimo strato deve essere il più abbondante, in modo che non si vedano i biscotti sotto.

A questo punto passare la crema al cacao a griglia, seguendo i rettangoli dei biscotti sotto.

Lasciare in frigo per un paio d'ore se riuscite a resistere e poi all'attacco!!!



lunedì 1 giugno 2009

CROSTATA



Domenica mattina, complice la pioggia che non mi ha consentito di uscire ho deciso di fare una crostata...poi la pasta frolla è avanzata, come mi succede sempre ed ho optato per dei biscotti e due crostatine alla nutella... Ora vi mostro tutto.

CROSTATA:


Ingredienti per la pasta frolla:

600g farina 00
300g zucchero
300g burro
1 uovo + 1 tuorlo
la scorza grattugiata di mezzo limone
due cucchiai di Grand Marnier

Procedimento:

Sulla spianatoia mescolare la farina, lo zucchero, la scorza del limone e fare la fontana.

Mettere quindi al centro della fontana il burro freddo di frigo a pezzetti.

Mischiare tutti gli ingredienti facendo passare tra le dita tutti i pezzetti di burro in modo che si unisca bene con la farina e lo zucchero.

Aggiungere il Grand Marnier e le uova ed amalgamare fino ad ottenere una pasta morbida, compatta ed omogenea.

Avvolgere nella pellicola trasparente e far riposare per almeno mezz'ora.

Una volta tolta dal frigo spianare una sfoglia sopra un foglio di carta forno (io la faccio molto sottile, alta meno di un centimetro, ma si può anche farla anche più spessa a seconda dei gusti).

Adagiarla su una teglia e ritagliare le eccedenze dai bordi.

Spalmare sopra la marmellata...io ne ho messo un intero barattolo, ma era piottosto grande la crostata...cercate di non eccedere.

Con la frolla avanzata fare una specie di serpentelli o delle striscioline ed adagiatele sulla superficie formando una griglia. Io ho fatto anche delle piccole palline da mettere al centro di ogni rettangolo.

Infornare a 180° per circa 40 minuti fin quando la superficie risulti dorata.

Aspettate che la marmellata si freddi un pò...e gnam gnam gnam gnam gnam....


BISCOTTI E CROSTATINE:


Con la frolla avanzata ho fatto dei dischetti che ho cotto in forno su una teglia ricoperta di carta da forno a 180° per 15 minuti circa.

Nel frattempo che si freddavano ho sciolto 125g di cioccolato fondente a bagnomaria.

Quando i biscotti non erano più caldi li ho immersi per metà nel cioccolato e li ho appoggiati su un foglio di carta da forno. Ho aspettato che la cioccolata rapprendesse e li ho serviti.



CROSTATINE:

Con la stessa pasta frolla usata sia per la crostata grande che per i biscotti ho fatto due crostatine alla nutella.

Ho adagiato su due piccoli stampi la pasta frolla già stesa su un foglio di carta da forno, quindi l'ho riempite di nutella, ho abbassato un pò i bordi della pasta in modo da contenere bene la nutella e le ho messe in forno a 180° finchè la pasta non risultava dorata...circa 20 minuti.

La prossima volta però cuocerò solo la frolla con i ceci dentro in modo da non farla gonfiare mentre è in forno e la riempirò di nutella solo a cottura ultimata, perchè infornandole già farcite, la crema alla nocciola si è asciuga troppo.

In ogni caso sono sparite in men che non si dica...quindi tanto male non erano.

Ecco la foto